Scarica gratis il OneMinuteBook 4 ore alla settimana di Timothy Ferriss
Inserisci la tua email:
Rispettiamo la tua privacy. Potrai cancellarti dalla newsletter in ogni momento, con un semplice click.


spiriti-animali-akerlof-shiller-71

Il filo conduttore del libro di George Arthur Akerlof e Robert J. Shiller è il concetto che l’approccio adottato dalla maggior parte degli economisti per spiegare i modelli economici e gli andamenti finanziari è del tutto sbagliato perché esclude totalmente “gli spiriti animali”, ossia quei comportamenti che spingono l’individuo ad intraprendere un’iniziativa sia essa economica o imprenditoriale trovando come motivazione prevalente l’intuizione e l’emotività piuttosto che calcoli razionali. Nonostante dunque si cerchi di racchiuderla all’interno di schemi prefissati, l’economia sfugge dai modelli matematici, perché è condizionata dalla natura umana e dalla sua complessa psicologia. Partendo dall’analisi di queste affermazioni, dimostrate dagli studi di Keynes dopo la Grande Depressione del 1929, gli autori prendono in esame cinque “spiriti animali”: la fiducia, la responsabilità etica e la corruzione, le illusioni legate al denaro e le “narrazioni”. In realtà gli “spiriti animali” sono ben più numerosi e si presentano spesso “mischiati” tra loro. E’ sempre difficile stabilire se su un comportamento economico incida in maniera determinante questo o quello spirito animale. Secondo gli autori, sono questi i condizionamenti fondamentali della natura umana che possono condurre alla crisi, ma che allo stesso tempo possono aiutare ad uscirne.

 

Punti di Forza

 

• Il libro è scritto in modo scorrevole con un linguaggio comprensibile ai non addetti ai lavori.

 

Punti di Debolezza

 

• Nonostante il linguaggio scorrevole, la complessità degli argomenti trattati può rendere difficile la lettura di alcune parti del testo.

 

Gli Autori

 

George Arthur Akerlof è un economista e accademico statunitense, professore di economia all’Università di Berkeley. Ha vinto il Premio Nobel per l’economia nel 2001 (insieme a Michael Spence e Joseph E. Stiglitz). Suo padre era svedese e sua madre ebrea americana.

Robert J. Shiller insegna Economia nell’Università di Yale. E’ autore di alcuni testi fondamentali, tra cui “Market Volatility” (1989) e “Macro Markets” (1993). In italiano sono stati tradotti anche “Il nuovo ordine finanziario. Il rischio del XXI secolo” (Il Sole-24 Ore Libri, 2003) e “Finanza shock. Come uscire dalla crisi dei mutui subprime” (EGEA, 2008).

Abbonati adesso a OneMinuteClub