Scarica gratis il OneMinuteBook 4 ore alla settimana di Timothy Ferriss
Inserisci la tua email:
Rispettiamo la tua privacy. Potrai cancellarti dalla newsletter in ogni momento, con un semplice click.


Un libro che è un inno alla Rete e che è diventato un “cult” per tutti coloro che lo hanno scoperto. Il libro esplicita come la collaborazione di massa può cambiare ogni cosa e la diffusione pervasiva di Internet ci porterà in uno scenario in cui le organizzazioni ridurranno le proprie barriere di difesa per aprirsi alla collaborazione, strumento sempre più fondamentale per innovare. La possibilità di collaborare attivamente attraverso la rete nasce con le applicazioni Web 2.0. Il Web primordiale, detto anche read-only Internet, era impostato infatti solo per una fruizione essenzialmente mono direzionale, poco interattiva che lo rendeva molto simile alla televisione. Il Web 2.0 presenta, invece, forti caratteristiche di interattività che coinvolgono l’utente e lo invitano alla partecipazione stimolando il suo senso di appartenenza ad una comunità. La wikinomics, neologismo molto in voga nel management d’avanguardia, è il modo in cui milioni di persone interconnesse tramite e-mail, blog, network, community e chat usano Internet come la prima piattaforma globale di scambio. E’ il luogo in cui consumatori, lavoratori, fornitori, partner e anche concorrenti sfruttano la tecnologia per innovare insieme. L’idea di Wikinomics si fonda sulla cooperazione, estendendo all’ambito aziendale concetti che derivano dall’informatica. In questa prospettiva, gli elementi che entrano in gioco riguardano: apertura, orizzontalità, condivisione, azione globale; da qui i concetti fondamentali della Wikinomics dai quali anche gli imprenditori possono cominciare a raccogliere suggerimenti, domande e spunti di riflessione.

Punti di Forza

• A dispetto dell’argomento trattato, il testo risulta di facile lettura anche per i non esperti del campo IT ed economia: fruibile, utile, pieno di informazioni e notizie
• Testo erudito in grado di aprire la mente ed incuriosire il lettore invogliandolo ad entrare nelle community e nel grande mondo della ‘collaborazione di massa’.

Punti di Debolezza

• A volte ripetitivo e un po’troppo prolisso.

Gli Autori

Don Tapscott, riconosciuto economista a livello internazionale, è autore di 10 libri di riferimento per l’economia digitale, tra cui i bestseller “Paradigm Shift” e “The Digital Economy”. Fondatore e CEO della società di consulenza strategica New Paradigm, insegna alla Rotman School of Management della University of Toronto. Anthony D. Williams è autore ed avido ricercatore dell’impatto delle nuove tecnologie sulla vita economica e sociale. E’ editore esecutivo e vice presidente di General Insight dove sta portando avanti una globale ricerca sull’impatto del web 2.0 e di wikinomics sui governi e le democrazie future.

Abbonati adesso a OneMinuteClub